Giorni festivi 2023, 2024 e 2025 in Italia

Dal latino festum e dall’aggettivo sostantivo dies festus (giorno di festa), il termine indica gioia pubblica, giubilo, baldoria. Con la stessa valenza veniva utilizzato feri-ae come astinenza dal lavoro in onore degli Dei. Infatti, nel mondo romano il giorno era dedicato al culto pubblico e privato nel quale era proibito nefas esercitare il potere giudiziario e convocare comizi.

Dunque, in origine le feste erano giorni destinati alla celebrazione di ricorrenze di carattere religioso in cui si manifestava la separazione tra tempo sacro e tempo profano. La loro frequente coincidenza con eventi astronomici o con momenti del ciclo agrario ne rivela il più antico significato rituale, di carattere magico.

All'inizio dell'era cristiana l'unica festa era la domenica, cui fece subito seguito la celebrazione della Pasqua e di altre feste religiose. Oggi, per giorno festivo si intende un giorno in cui le attività lavorative di uno stato, regione o di un comune vengono per la maggior parte sospese. In culture non cristiane, il ritmo può variare: nel calendario rivoluzionario francese, le festività si ripetevano ogni dieci giorni in alternativa alla domenica, il che contribuì al fallimento del calendario.

Per quanto riguarda l'Italia, alcune festività come il Corpus Domini1 vennero soppresse nel 1977 per poter essere recuperate singolarmente dai lavoratori; il senso di questa misura era di aumentare il PIL tenendo aperte le aziende e quindi contribuendo ad una maggiore produttività non già del lavoro, ma delle infrastrutture. Ponti, ferie, vacanze da organizzare nel 2015? Troverete nel nostro calendario tutti i giorni festivi dell’anno in Italia, con in più le loro rispettive storie e origini2.

Date dei giorni festivi nel 2023, 2024 e 2025

Riferimenti

  1. Maggiori informazioni sul Corpus Domini: http://www.santiebeati.it/dettaglio/90912

  2. Fonte: http://www.accademiadellacrusca.it/